We use cookies to ensure you get the best user experience from our website. If you continue without changing your settings, we will assume that you are happy to receive all cookies on this website.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
We use cookies to ensure you get the best user experience from the Skribbies website. If you continue without changing your settings, we will assume that you are happy to receive all cookies on this website. We do not sell or share any information collected by cookies, nor do we disclose the information to third parties, except where required by law (for example to government bodies and law enforcement agencies). WHAT COOKIES WE USE ON OUR WEBSITE Anonymous Analytics Cookies: Analytics provide us with key information about anonymous user behaviour. Whenever a user visits our website, web analytics software provided by a third party generates an anonymous analytics cookie. These help us find out whether or not you have visited our website before, how many individual unique users visit the site, what pages they look at most frequently etc. Social Website Cookies: Our website allows you to share content on social media networks like Facebook and Twitter. This functionality is enabled via the use of third party cookies. In this case, privacy implications vary and depend on the privacy settings you have chosen when registering with the social media sites. Our site enables sharing through Facebook, Twitter and ShareThis. Session Cookies: Session cookies are used for users’ movement through the website. They allow you to proceed through many pages of the site quickly and easily without having to authenticate or reprocess each new area you visit. Session cookies are not stored on your computer and they will expire when you close your web browser. Geo-targeting Cookies: Our website allows purchases to be made worldwide. In order to display the correct prices and content to users around the world, we use geo-targeting cookies to identify what country is your web browser request sent from.

Il Gran Concerto

GRANDE SUCCESSO PER “IL GRAN CONCERTO
Fonte: www.rai.it

 

Registrazione di una puntata di Gran concerto

 

 

Tredici puntate di Raitre, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai, che hanno raccontato ai più piccoli i segreti della musica classica. Il direttore di Raitre, Paolo Ruffini: “Una scommessa vinta. C’è da augurarsi che l’avventura non finisca qui”.

 


Il Gran ConcertoUn piccolo Beethoven sul podio che dirige dal vivo l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai per “La Marcia Turca”. Le note di “Quadri di un’esposizione” di Musorgskij che diventano un balletto interpretato dai bambini. La musica della “Cenerentola” di Čajkovskij che si anima, e da vita a un principe e ad una principessa, giovanissimi. Un gioco, ma non solo.

E’ “Il Gran Concerto”, il nuovo programma di Raitre - condotto da Alessandro Greco e firmato da Raffaella Carrà e Sergio Japino con Loredana Lipperini e Caterina Manganella - che si propone di “far entrare” i più giovani nella musica classica.

Il programma, segnerà il ritorno in Rai della Carrà (ancor prima di Carramba che Fortuna) e del suo pupillo (Alessandro Greco), che torna iin video dopo anni di assenza per condurre le tredici puntate in onda da domenica 7 settembre alle 9.10.

Protagonisti del programma – realizzato lo scorso luglio presso l’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino – l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, diretta per l’occasione dal suo primo violino Alessandro Milani, e oltre 500 bambini dai 5 anni in su che, in ogni puntata, interagiranno con i musicisti, scoprendo dal vivo i segreti di strumenti, musiche e spartiti. E protagonista la musica stessa con i suoi grandi autori e brani concertistici, lirici e per balletto proposti dal “vivo” dall’Orchestra con l’aiuto di solisti e ospiti.

Per l’Italia, una “prima” assoluta, con l’obiettivo di far vivere in prima persona, ai più giovani, la musica: “La filosofia del programma – spiegano gli autori – è quella della ‘musica come divertimento’, per far scoprire ai più giovani una semplice (ma spesso dimenticata) verità: anche la musica classica, al pari di quella che per lo più i giovani conoscono e amano oggi, è nata con lo scopo principale di intrattenere, divertire, rendere più bella la vita di ogni giorno”.

 


Fonte: www.televisionando.it

Il Gran Concerto di Raffaella Carrà da settembre su Rai Tre

Mercoledì, 16 Luglio 2008.


Anche la musica classica avrà un programma “vero” tutto suo. A Torino è stato presentato alla stampa “Il Gran Concerto“, trasmissione per bambini che porta le firme degli inseparabili Raffaella Carrà e Sergio Japino.


In attesa di rivederla in prima serata davanti alle telecamere di Carràmba che fortuna dal prossimo 17 settembre, la Raffa nazionale lancia Il Gran Concerto, programma musicale settimanale che andrà in onda su Rai Tre dal 7 settembre alle 9 di ogni domenica mattina.
La nuova trasmissione segna anche il gradito ritorno di Alessandro Greco alla conduzione, dopo un periodo di ospitate e la partecipazione alla seconda edizione del reality La Talpa insieme alla moglie Beatrice Bocci.

Il Gran Concerto è l’adattamento di un format che in Spagna continua a riscuotere un notevole successo da ben 13 anni. In maniera divertente si propone di avvicinare il serioso mondo della musica classica ai bambini dai 5 anni in su, ai quali il programma è dedicato. Una sorta di ritorno alla funzione educativa originaria di servizio pubblico della Rai.

Protagonista sarà soprattutto l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta dal suo giovane primo violino Alessandro Milani che dall’Auditorium Rai di Torino, per 13 puntate (la prima è stata già registrata), avrà il compito di far conoscere il dolce suono delle note e insegnare a leggere uno spartito a centinaia di bambini. Questi inoltre porteranno in scena anche le storie al centro dei brani suonati ovviamente dal vivo dall’orchestra.

Al progetto hanno fortemente creduto, oltre alla Carrà e Japino, anche la regista Paola Longobardo, Paolo Ruffini, direttore di Raitre, Aldo pellegrini, direttore del Centro di Produzione di Torino, e Mussi Bellini, responsabile della programmazione Rai per ragazzi.

“È un programma dedicato ai bambini – ha spiegato entusiasta Raffaella Carrà durante la conferenza stampa di presentazione – ma piacerà molto anche agli adulti. Unisce cultura e gioco”.
E noi vogliamo crederle.

Music is life. Enjoy music, enjoy life.

Log in or Sign up