We use cookies to ensure you get the best user experience from our website. If you continue without changing your settings, we will assume that you are happy to receive all cookies on this website.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
We use cookies to ensure you get the best user experience from the Skribbies website. If you continue without changing your settings, we will assume that you are happy to receive all cookies on this website. We do not sell or share any information collected by cookies, nor do we disclose the information to third parties, except where required by law (for example to government bodies and law enforcement agencies). WHAT COOKIES WE USE ON OUR WEBSITE Anonymous Analytics Cookies: Analytics provide us with key information about anonymous user behaviour. Whenever a user visits our website, web analytics software provided by a third party generates an anonymous analytics cookie. These help us find out whether or not you have visited our website before, how many individual unique users visit the site, what pages they look at most frequently etc. Social Website Cookies: Our website allows you to share content on social media networks like Facebook and Twitter. This functionality is enabled via the use of third party cookies. In this case, privacy implications vary and depend on the privacy settings you have chosen when registering with the social media sites. Our site enables sharing through Facebook, Twitter and ShareThis. Session Cookies: Session cookies are used for users’ movement through the website. They allow you to proceed through many pages of the site quickly and easily without having to authenticate or reprocess each new area you visit. Session cookies are not stored on your computer and they will expire when you close your web browser. Geo-targeting Cookies: Our website allows purchases to be made worldwide. In order to display the correct prices and content to users around the world, we use geo-targeting cookies to identify what country is your web browser request sent from.

Emilia Romagna Festival 2010

Emilia Romagna Festival 2010 e Fondazione Cassa di Risparmio di Imola
presentano

CONCERTO DI INAUGURAZIONE

UTE LEMPER voce

FILARMONICA ARTURO TOSCANINI
JAN LATHAM-KÖNIG direttore

musiche di Rota, Weill, Brel, Monnot/Piaf, Glanzberg, Kander, Piazzolla

martedì 13 luglio 2010 - Imola Rocca Sforzesca

Programma

Nino Rota

Rota Medley

da La dolce vita e Amarcord e 8 ½
(arr.: Andrea Ravizza)

Kurt Weill/Ogden Nash

Speak low

(arr.: Robert Ziegler)

Jacques Brel

Amsterdam
Ne me quitte pas
(arr.: Robert Ziegler)

Marguerite Monnot/Georges Moustaki
Milord
(arr. Carsten Gerlitz)

Norbert Glanzberg/Henri Contet
Padam
(arr. Ute Lemper)

Astor Piazzolla
Oblivion
(arr. per archi  Roberto Molinelli)

Kurt Weill/Bertold Brecht
Moritat da L’opera da tre soldi
(arr.: Robert Ziegler)

Kurt Weill/Roger Fernay
Youkali da Maria Galante

(arr.: Robert Ziegler)

Kurt Weill/Jacques Deval
J'attend un navire
da Maria Galante

(arr.: Robert Ziegler)

Kurt Weill/Ira Gershwin
Saga of Jenny
(arr.: Robert Ziegler)

Astor Piazzolla
Libertango

(arr. per archi di Roberto Molinelli)

John Kander/Fred Ebb
Cabaret
(arr. Carsten Gerlitz)

Fritz Kander

All that Jazz

(arr. Carsten Gerlitz)

Statuaria, teatrale, capace come nessun'altra di interpretare e dare nuova vita all'estetica della Dietrich: Ute Lemper sul palco è una presenza fortissima, che affascina e ammalia il pubblico attraverso l’ironia di Kurt Weill, l’eleganza di un cabaret parigino con Edith Piaf e Jacques Brel, e la Hollywood in musica di Ralph Burns.

In un Festival che ha deciso di dedicare il più ampio spazio possibile, in questa decima edizione, al talento femminile, non ci poteva essere apertura e madrina migliore di questa cantante, tedesca ma decisamente cosmopolita, capace di cambiare con una voce unica l'atmosfera di una sala, spostando il cuore e la geografia del pubblico dai fumosi cabaret di Berlino degli anni Venti, ai vicoli parigini. Stella di prima grandezza, Ute Lemper diretta dall’altrettanto apprezzato Jan Latham-König con la Filarmonica Toscanini inaugura, martedì 13 luglio (ore 21.15) alla Rocca Sforzesca di Imola, la decima edizione dell'Emilia Romagna Festival con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola e un ampio pool di sponsor locali.

Cantante, attrice, ballerina, artista retrò eppure contemporanea, drammatica e allo stesso tempo ironica, Ute Lemper è considerata la massima interprete contemporanea delle opere di Kurt Weill e una delle migliori interpreti del cabaret berlinese e francese del primo dopoguerra.  La sua carriera, estremamente versatile, inizia negli anni Ottanta, con il ruolo di Bombalurina nel musical Cats, poi con quello di protagonista del musical Peter Pan, di Sally Bowles in Cabaret, di Lola in L’Angelo Azzurro. Divisa fra cinema, teatro e palcoscenico, ha lavorato, fra gli altri, con Pina Bausch, Robert Altman, Michael Nyman. Hanno scritto canzoni per lei Elvis Costello, Tom Waits, Philip Glass e Nick Cave.

Sul palco al fianco di Ute Lemper, una delle migliori istituzioni musicali della nostra Regione, la Filarmonica Arturo Toscanini, formazione di livello internazionale, che ha riscosso ottimi consensi di pubblico e critica esibendosi con i maggiori solisti e sotto la guida dei più noti direttori d'orchestra. La vocazione per il repertorio romantico, mutuata dall'eredità di Verdi e di Toscanini, si è associata negli ultimi anni a una volontà di innovazione che ha portato la Filarmonica a confrontarsi con il repertorio del Novecento e con la musica contemporanea. Per il concerto di Imola, infatti, la Filarmonica eseguirà delle parti, solo strumentali, portando il pubblico attraverso le oniriche atmosfere felliniane di Nino Rota e il tango argentino di Piazzolla.
Rigore artistico, bravura e sperimentazione sono sotto la bacchetta di un grande direttore inglese con un debole per l'Italia: Jan Latham-König. Molto richiesto come direttore ospite Latham-König dirige regolarmente nei teatri d'opera a livello mondiale, tra cui il Covent Garden, l'Opéra National di Parigi-Bastiglia e le Opere di Berlino, Amburgo, Lisbona e Santiago del Cile. In Italia si esibisce con le orchestre del Teatro Comunale di Firenze, la RAI di Torino e l'Accademia Santa Cecilia di Roma. Nel 2005 è stato nominato direttore musicale al Teatro Massimo di Palermo dove ha realizzato un indimenticabile Re Ruggero salutato con enorme successo dalla critica di tutta Europa.

Music is life. Enjoy music, enjoy life.

Log in or Sign up