We use cookies to ensure you get the best user experience from our website. If you continue without changing your settings, we will assume that you are happy to receive all cookies on this website.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
We use cookies to ensure you get the best user experience from the Skribbies website. If you continue without changing your settings, we will assume that you are happy to receive all cookies on this website. We do not sell or share any information collected by cookies, nor do we disclose the information to third parties, except where required by law (for example to government bodies and law enforcement agencies). WHAT COOKIES WE USE ON OUR WEBSITE Anonymous Analytics Cookies: Analytics provide us with key information about anonymous user behaviour. Whenever a user visits our website, web analytics software provided by a third party generates an anonymous analytics cookie. These help us find out whether or not you have visited our website before, how many individual unique users visit the site, what pages they look at most frequently etc. Social Website Cookies: Our website allows you to share content on social media networks like Facebook and Twitter. This functionality is enabled via the use of third party cookies. In this case, privacy implications vary and depend on the privacy settings you have chosen when registering with the social media sites. Our site enables sharing through Facebook, Twitter and ShareThis. Session Cookies: Session cookies are used for users’ movement through the website. They allow you to proceed through many pages of the site quickly and easily without having to authenticate or reprocess each new area you visit. Session cookies are not stored on your computer and they will expire when you close your web browser. Geo-targeting Cookies: Our website allows purchases to be made worldwide. In order to display the correct prices and content to users around the world, we use geo-targeting cookies to identify what country is your web browser request sent from.

I 60 anni della Rai

Serata musicale dedicata alle sigle storiche della Rai
in occasione dei 60 anni della televisione italiana

ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI
Pietro Mianiti direttore
Danilo Rea pianoforte
trascrizioni e elaborazioni di Andrea Ravizza
presentazione di Michele dall'Ongaro

Guarda il video completo in streaming sul sito di Rai.tv

Scorcio di orchestra

Gioachino Rossini
Guglielmo Tell - Finale atto I (sigla dll’Inizio delle trasmissioni)

Johann Sebastian Bach
dalla Suiten. 3 in re maggiore BWV1068:Aria (sigla di Quark)

Franz Liszt
Les Préludes. Estratti dal poema sinfonico (sigla di Almanacco)

Pietro Domenico Paradisi
Toccata in la maggiore per arpa earchi (musica dell’Intervallo)

Igor Stravinskij
dal balletto Petruska: Danse russe (Sigla di Petruska)

Quattro medley tematici, alternati a libere improvvisazioni al pianoforte di Danilo Rea

Le trasmissioni storiche: TV7- Rischiatutto - Chil'ha visto - Almanacco del giorno dopo - Mixer - Tribuna politica - 90° minuto

Il varietà: Studio uno - Canzonissima - Settevoci - Indietro tutta

I grandi sceneggiati, e non solo...: Sandokan - Il segno del comando - Pinocchio - Il giornalino di Gian Burrasca - Scaramouche - Ufo robot - Spazio1999

Le intersigle : Telegiornale - Carosello - Che tempo fa - La TV dei ragazzi - Eurovisione - Fine delle trasmissioni

La recensione del concerto, a cura di di Sliding Arts

Danilo Rea - Andrea Ravizza - pietro Maniti

Il concerto per i 60 anni della Rai - Radio Televisione Italiana, non poteva avere un epilogo migliore! L’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai ha deliziato per quasi due ore una sala gremita di appassionati, curiosi e persone di tutte l’età. L’idea di celebrare il compleanno musicale della Rai ripercorrendo la sua storia attraverso le sigle e le melodie delle trasmissioni, si è rivelata un vero e proprio successo.

Il pubblico ha iniziato a riempire la piazza davanti all’Auditorium Arturo Toscanini di Torino sin dalle 19.30, ben un’ora e mezzo prima dell'inizio. In poco tempo la coda ha raggiunto proporzioni inaspettate, crescendo lungo parte di via Rossini; alcuni purtroppo sono rimasti fuori per esaurimento posti (oltre 1500 la capienza massima). Se avete perso il concerto non vi rammaricate, la sera del 21 settembre Rai 5 lo ritrasmetterà per intero.

Il primo tempo, come da programma, presentava un grande medley di pezzi classici “prestati” alla televisione, dalla sigla di SuperQuark, "Aria sulla 4 corda" di Bach, a quella di inizio trasmissioni, passando per intermezzi e stacchetti famosi della televisione, diventati dei veri e propri cult che hanno scandito la vita di ogni spettatore. Anche qui, abbiamo potuto ascoltare brani classici miscelati a stacchetti moderni con incursioni fusion e jazz da parte del grande ospite della serata, il pianista jazz Danilo Rea, un vero big dell’improvvisazione, idolo degli appassionati. L’Auditorium per una sera si è “spogliato” dell’aura istituzionale e formale delle grandi performance classiche, regalando una serata di musica “classica” diversa, non convenzionale. Per questa volta si può apprezzare il bisbiglio del pubblico “non di soli melomani” che ha avuto tutta la facoltà di accompagnare l’Orchestra con battito di mani e sussurrando melodie a lui conosciute. Questa è stata la festa musicale della Rai, la televisione che nel bene e nel male appartiene ad ognuno di noi e a cui tutti leghiamo un ricordo per un programma o una musica sentita su una delle sue reti.

Music is life. Enjoy music, enjoy life.

Log in or Sign up