Questo sito utilizza i cookie.

Clicca su approvo per continuare la navigazione. Per saperne di piu'

Approvo
Questi dati vengono raccolti esclusivamente per assicurarci che il sito sia funzionante e navigabile in modo corretto. Per questo non raccogliamo alcun dato per fini commerciali né per l’identificazione dell'utente, che resta quindi anonimo. Non vengono raccolti né inviati dati ad alcun gestore esterno o società di pubblicità. Informazioni di questo tipo sono presenti in appositi log e possono essere comunicate solo all'autorità giudiziaria, nel casi previsti dalla legge.

Paralimpiadi, dieci giorni di sport e festa

Fonte: La Stampa.it
3 marzo 2008

IERI SERA AL TEATRO REGIO CONCERTO DI BENVENUTO DELLA «FILARMONICA DEL ‘900» PER LE QUARANTUNO DELEGAZIONI ARRIVATE DA TUTTO IL MONDO

Logo Paralimpiadi

Orchestra: Filarmonica 900

PARALIMPIADI 2006
TORINO 2006

 

Direttore: Giancarlo Gazzani

* Arrangiatore: Andrea Ravizza

A cura di:

Aldo Ottavis
Carlo Ferruccio Tondato
Antonio Di Molfetta

Programma:

Thierry Darnis: Inno Paralimpico
Mameli - Novaro: Inno Italiano
L. V. Beethoven - Inno Rotary
Gioacchino Rossini: L’Italiana in Algeri - Sinfonia
Fantasia Sinfonica - La Canzone Italiana *
Giuseppe Verdi: I Vespri Siciliani - Sinfonia
Pietro Mascagni: Cavalleri Rusticana
Fantasia Sinfonica: Musiche da film *
Amilcare Pochielli: La Gioconda - Danza delle Ore

 

Paralimpiadi, scatta il conto alla rovescia: meno tre giorni al debutto nello stadio Olimpico, presente il capo dello Stato. I biglietti per la cerimonia inaugurale sono esauriti, anche se un certo numero potrebbe essere messo in vendita nella stessa giornata di venerdì; 90 mila quelli venduti per assistere alle gare, sui 200 mila disponibili. Mistero fitto sulle star che si esibiranno in apertura e chiusura dei Giochi: nel primo caso viene dato come altamente probabile il nome di Ligabue, mentre per il gran finale potrebbe scomodarsi il mitico Elton John.

Logo Paralimpiadi

Ricordate il motto delle Olimpiadi, «Passion lives here»? A quello stesso sentimento è ispirato lo slogan dei noni Giochi Paralimpici Torino 2006: «Passion wins any challenge», la passione vince ogni sfida. Per dieci giorni - dal 10 al 19 marzo - campeggerà praticamente ovunque, a cominciare dal manifesto ufficiale.
 
Ieri mattina la presentazione in Comune: presenti Tiziana Nasi, presidente di Comparto, l’assessore Paolo Peveraro (Bilancio), il presidente di Italgas Alberto Meomartini. In quello stesso momento la fiaccola paralimpica bruciava a 3.200 metri, nello scenario del Monte Rosa, portata da tre atleti disabili: Oliviero Bellinzari, Antonella Seccia, Renato Brignone. Ad accoglierli, il sindaco Chiamparino con gli assessori Montabone (Sport) e Viano (Urbanistica), trasportati da un elicottero della Forestale.
 
Ieri sera la fiaccola è tornata a Palazzo civico. Da qui partirà domani per il «tour» cittadino che venerdì si concluderà con l’ingresso all’Olimpico, dove l’attende il braciere mobile alto 5 metri realizzato per l’occasione: dopo la cerimonia troverà posto in piazza Castello, ex-Medals Plaza, fino al 19 marzo. Fra i tedofori, normali cittadini alternati a personalità impegnate nei settori più diversi: dal sindaco a Cesare Vaciago, direttore generale del Comune e del Toroc. Di rigore la presenza di Bresso (Regione) e Saitta (Provincia), con un buon numero di assessori.
 
Confermata quella di Giulio Anselmi e Massimo Gramellini, direttore e vicedirettore de La Stampa. Fra le altre «nomination» - alcune in attesa dell’ultimo via libera (in tabella viene sintetizzato il programma di massima) - Tullio Regge, Evelina Christillin, Alberto Meomartini, Franzo Grande Stevens, Valentino Castellani, il presidente della Fondazione Crt Ancrea Comba. Potrebbe esserci anche il cardinale Poletto, tedoforo d’eccezione quando la torcia raggiungerà il Duomo (ma anche la Sinagoga, il Tempio valdese, la Moschea).
 
In città l’attesa è palpabile. «Paura che il confronto con le Olimpiadi ci sminuisca? Nemmeno per sogno - risponde la Nasi -. Le Paralimpiadi hanno un valore autonomo, oltre che una dignità straordinaria. Lo dimostra il risultato di pubblico, davvero eccezionale». Previsioni? «Nel caso dell’hockey su ghiaccio temo che il podio sia impossibile, trattandosi di giocatori che hanno cominciato da poco. Buone speranze, invece per lo sci alpino e il curling, quest’ultimo ammesso per la prima volta alle Paralimpiadi».


Sport ma non solo. Le Paralimpiadi saranno anche festa, divertimento, movida notturna (confermata la Notte bianca di sabato 11). E perchè no, di mondanità. Ieri sera il concerto della «Filarmonica del ‘900» al Teatro Regio ha dato il benvenuto alle 41 delegazioni sportive internazionali arrivate a Torino.

Oggi sarà inaugurato il villaggio paralimpico di Sestriere. Giovedì, presso l’ambasciata di Svezia in corso Stati Uniti, sarà aperta la mostra «Un mondo a misura di ogni bambino». Presente la principessa Vittoria di Svezia.

La musica è vita. Godete della musica, godete della vita.

Log in or Sign up