Cerca

Incontro con Andrea Agostini

Conservatorio F. Cilea - 6 7 8 settembre 2022


Che ruolo avrà l’intelligenza artificiale nella costruzione dell’estetica del futuro? In che modo cambierà il rapporto tra l’ascoltatore e il suono? Quali strumenti mette oggi la tecnologia a disposizione di tecnici del suono, compositori ed esecutori, fruitori, e cosa ci aspettiamo nel breve futuro?

Queste sono solo alcune delle domande a cui si cercherà di dare risposta nella Masterclass tenuta da Andrea Agostini. Verranno toccati alcuni interessanti temi: dalle grandi domande che l’avvento dell’intelligenza artificiale oggi pone agli sviluppi tecnologici recentissimi (e futuri), che promettono di fornire al musicista di oggi nuovi strumenti al servizio dell’evoluzione del pensiero musicale.


Destinazione

Studenti dei Corsi Accademici di Triennio e Biennio, in particolare di Semiografia, Tecnico del Suono, Composizione e Composizione Informatica.

Docente di Riferimento: Andrea Ravizza


Argomenti del progetto

  • introduzione - musica e computer - quali tecnologie oggi (composizione assistita, live electronics, audio e video)

  • intelligenza artificiale (principi di fondo, tecnologie, impatto sulla società)

  • estetica (come, cosa ascoltare oggi, esempi di ascolto)

  • presentazione di opere del docente

Divertimento Ensemble - Andrea Agostini - Cinque Movimenti - Rondò 2013

Andrea Agostini

Ha studiato composizione e musica elettronica a Bologna, sua città natale, perfezionandosi in seguito in Italia e Francia. Tra il 2008 e il 2010 ha seguito il corso biennale in composizione e informatica musicale all’IRCAM di Parigi.

Ha composto numerose opere di musica strumentale, elettroacustica e mista, che appaiono regolarmente nei

principali festival internazionali. La sua curiosità per la totalità dei linguaggi musicali l’ha portato a lavorare nei domini del rock e dell’improvvisazione, e a studiare tradizioni musicali non occidentali.

Affianca alla produzione artistica un’attività di ricercatore e insegnante nell’ambito dell’informatica musicale: è docente di musica elettronica al Conservatorio di Torino, ha tenuto lezioni e conferenze nelle più importanti istituzioni europee e nordamericane e sviluppa la libreria software bach: automated composer’s helper in collaborazione con Daniele Ghisi. È membro fondatore del collettivo di compositori |nu|thing, sul cui blog scrive di nuova musica.

Post recenti

Mostra tutti

Waldweg